logo_color

Dove sei? Parte seconda

dove sei parte seconda

Ti sei mai chiesto dove sei?

Intendo dove sei quando provi rabbia, paura, tristezza, ansia ed ogni tipo di emozione.

Anche emozioni come la gioia la serenità l’allegria

dove sei?

Ti è stato insegnato a non provare e a non vivere le tue emozioni.

Spesso ti hanno detto di non piangere, che arrabbiarsi è sbagliato , che se ti esprimi emotivamente fai una cosa non giusta.

Magari ti è stato anche detto di non farti vedere che stai bene, e traduco  che provi emozioni di pace serenità, perchè le persone provano invidia oppure perchè non sta bene far vedere che stai bene in un momento complesso per i più.

E magari tutto questo  continuo vocio ascoltato   viene condito dentro di te con un più o meno vago senso di colpa perché provi, senti insomma esisti!

Allora ti chiedo nuovamente dove sei quando provi un emozione?

Sei in questo dialogo interiore, sei nella confusione della mente, oppure sei nella più totale rimozione di ciò che senti?

Dove sei?

Fai attenzione a questa domanda ed alla risposta che sorgerà  perchè da questa risposta dipende tutto il tuo star bene.

Le emozioni sono forze, sono forze cosmiche che arrivano per te e a te per permetterti di com-prendere  qualcosa. Sono la tua bussola interiore più importante.

Ti dicono dove sei e a che cosa stai dando potere.

Se non le accogli e non ci entri dentro esse ti portano fuori da te stesso, ti portano in un luogo fatto di dolore, di pensieri malsani.

Se non accogli le tue emozione e fai finta di non provarle e ti anestetizzi o impegni la tua vita in modo forsennato per non sentirle, alzerai semplicemente il tappeto per nascondere la polvere.

Forse sarai brava/ bravo a non sentirle per un po’ ma esse continueranno ad emanare la loro vibrazione attraendo a te situazioni, eventi persone che le riaccenderanno.

Le emozioni fanno questo.

E lo fanno perchè tu possa vederle come in te dimoranti e tu possa accogliere per ciò che sono, parti di te, frequenze cosmiche, carburante per la tua evoluzione.

E qua ritorniamo alla domanda con cui ho iniziato.

Dove sei quando le provi?

Ritornare in presenza e respirare nelle emozioni che provi è ESSERCI.

Viverle, attraversarle è esserci.

Esse sono delle porte o meglio dei veri e propri portali che si aprono affinchè tu possa alzare la tua frequenza personale affinchè tu possa trasmutarle in emozioni di ottava superiore, per salire verso il cielo insomma.

La presenza, cioè l’essere consapevole di ciò che pensi, di ciò che senti senza giudizio, è l’ESSERCI.

Quando comprendi questo e con disciplina lo fai con continua diligenza la vita cambia in un lampo.

E tu senti di essere, di esistere al di sopra di tutto e tutti.

Divieni colei e colui che sa camminare tra cielo e terra. Questo il mio augurio per te.

 

 

 

Share:

4 risposte

  1. In questi tempi particolari sono stata colpita letteralmente, come tutti immagino, da emozioni le più varie.. mi ci sono accoccolata dentro, con la sensazione che ciò che stavo attraversando mi avrebbe portata avanti.. e avanti cammino con fiducia, tutto viene per la nostra evoluzione, nulla verrà che noi non lo si possa affrontare.

  2. È proprio vero, quando riesco a essere in presenza e vivere l’emozione che arriva, qualsiasi essa sia, il risultato è sempre un nuovo passo in più per il cambiamento, il rinnovamento, l’evoluzione. E poi è serenita’ e pace. Spero di riuscire sempre più spesso in questo intento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *